Attività

Ricerca, prototipazione, sviluppo, realizzazione, produzione e commercializzazione di nuove opere, prodotti e servizi nell’ambito dell’ingegneria industriale, civile, dell’informazione;

Trasferimento tecnologico del know-how accademico–professionale in ambiti tecnici, organizzativi, economici e di ingegneria finanziaria;

Supporto alla P.A. nello studio, nell’analisi e nella ricerca di soluzioni di ottimizzazione di procedure e protocolli che migliorino la qualità della vita del cittadino (mobilità sostenibile, efficientamento energetico, smart city);

Supporto alle aziende private nelle fasi di analisi, ottimizzazione e reingegnerizzazione dei processi di approvvigionamento, produzione, gestione del magazzino e logistica;

Erogazione e promozione di modelli flessibili, innovativi e ottimali di management nel settore pubblico e privato con particolare riguardo alla governance e alla responsabilità sociale di impresa.

La società INNOLAB s.r.l. fornisce servizi di trasferimento tecnologico nei tre macroambiti seguenti:


Best practice nelle aziende manifatturiere

Problematiche relative alle aree logistica, produzione, marketing e personale di strutture pubbliche e private.

Management della sanità

Modellare e misurare i processi con particolare riferimento agli aspetti logistici e all’interazione delle risorse materiali, organizzative, informative.

Organizzazione e controllo di strutture complesse

Ottimizzazione di grandi modelli di viabilità stradale, ferroviaria e in generale intermodale; le modalità di gestione del personale e della allocazione ottima dello stesso.

Carousel imageCarousel image

I Modelli di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. Lgs. 231/2001

Un discorso a sé stante merita la redazione dei Modelli di organizzazione, Gestione e Controllo ex D. Lgs. 231/2001. L’adeguamento alle prescrizioni contenute nel decreto è di per sé ormai strategico per il buon funzionamento di un’azienda, dal momento che possono essere colpite le società attraverso sanzioni pecuniarie ma anche e, soprattutto interdittive. In linea di principio, il decreto prevede l’esonero dalla responsabilità qualora l’ente dimostri che:

il suo organo dirigente ha adottato ed efficacemente attuato modelli di organizzazione, gestione e controllo idonei a prevenire la realizzazione degli illeciti penali considerati;

Il D.Lgs. 231/2001 offre un’irripetibile occasione per far maturare i processi di compliance nelle società commerciali e mutualistiche, nonché in ogni forma associativa giuridicamente organizzata, e per dettare una volta per tutte delle regole di comportamento che possono avere riflessi significativi e benefici sulla conduzione dell’attività aziendale.

I nostri professionisti sono a vostra disposizione per consigliarvi le scelte migliori!!!!